12.7 C
Lecce
martedì, Gennaio 18, 2022

Un Piano di sviluppo turistico per la Grecìa salentina

page61image66603664
Roberto Casaluci

I paesi dell’Unione della Grecìa salentina (Calimera, Carpignano Salentino, Ca- strignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Mel- pignano, Sogliano Cavour, Soleto, Sternatia e Zollino) pronti a mettere in rete le loro risorse per un piano organico di sviluppo turistico. Agli inizi del mese scorso, infatti, nella sede dell’Unione, a Martano, il rettore dell’Unisalento, Fabio Pollice, è intervenuto a un incontro programmatico alla presenza del presidente dell’Unione, Roberto Casaluci, e dei sindaci della Grecìa. All’ordine del giorno la promozione di un piano di sviluppo turistico che punti sulle peculiarità e sulle potenzialità esistenti: «La Grecìa Salentina deve puntare su ciò che la caratterizza maggiormente cioè la lingua minoritaria, che evoca emozioni – ha sottolineato il Rettore Pollice -. Dobbiamo tornare a costruire bellezza ed attenzione al particolare valorizzando e riqualificando i centri storici. Occorre soprattutto conoscere quello che abbiamo, quello che ci circonda, bisogna recuperare la narrazione e raccontare la bellezza di cui questo territorio è ricco per noi stessi e per gli altri».

Concetto sottolineato dal presidente dell’Unione e sindaco di Castrignano dei Greci, Roberto Casaluci: «È importante puntare sulla nostra storia e la nostra identità linguistica per generare sviluppo ed economia in modo qualificato e specifico e per far aumentare nei diversi periodi dell’anno la crescita dei flussi turistici migliorando la qualità e l’offerta generale dei servizi del settore turistico. Partirà dal basso, dalla consultazio- ne dei tavoli tematici in programma, un piano di sviluppo turistico in linea con la nostra storia e tradizione. Pensiamo a una Grecìa a forte trazione culturale che generi un turismo sostenibile e si caratterizzi per la qualità della vita e la vivibilità dei nostri borghi». Tutto questo sarà possibile solo se l’intero territorio, nelle sue varie componenti, verrà coinvolto. «Sono fondamentali la partecipazione e il contributo sia degli operatori turistici che di tutti i portatori di interessi generali che operano all’interno delle

page61image66603248
Fabio Pollice

nostre comunità. Con la convocazione dei tavoli tematici – conclude il presidente Casaluci – auspichiamo una forte partecipazione pubblica per fare in modo che il piano di sviluppo sia il più condiviso possibile, creando così i presupposti che la Grecìa salentina diventi nel futuro prossimo una vera e propria destinazione turi- stica». Punti di forza saranno il recupero della tradizione linguistica, un sistema di trasporto efficiente di collegamento tra i comuni, la riqualificazione del paesaggio e la promozione dei prodotti e della ristorazione a Km 0.

La Redazione

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

168FansLike
84FollowersFollow
4SubscribersSubscribe

Latest Articles